UNIONE NAZIONALE SCRITTORI E ARTISTI
Via Lucullo, 6 - 00187 Roma - uns@uil.it; uilcultura@uil.it

 

UIL HOME

CERCA NEL SITO

CHISIAMO

CONTATTACI

ISCRIVITI

LINK

 

TORNA
 ALLA HOME



Stati Generali dell’Autore

ROMA – Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale dell’Università “La Sapienza” di Roma
26 - 27 novembre 2012

Intervento conclusivo del prof. Natale Antonio Rossi

La Federazione Unitaria Italiana Scrittori, il Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale dell’Università “La Sapienza” di Roma e le associazioni di riferimento delle organizzazioni sindacali CGIL (Sindacato Nazionale Scrittori), CISL (Sindacato Libero Scrittori Italiani) e UIL (Unione Nazionale Scrittori e Artisti), al termine della 1° edizione degli Stati Generali degli Autori, accolgono con attenzione e buona volontà di applicazione le istanze emerse dagli interventi e dalla discussione, prospettandole nel modo in cui N.A. Rossi le ha enunciate:
“Al fine di uscire dalla NOTTE DELL’AUTORE, il cui destino sembra essere quello di perdere diritti:
- è necessario che gli Autori innovino le forme della rappresentanza per la predisposizione di una politica dell’espressione artistica che sia orientata a favore della tutela degli Autori;
- è opportuno proseguire nella riflessione, avviata cogli interventi succedutisi, sulla figura dell’Autore per delinearne il profilo idoneo di fronte alla sempre più invadente presenza della rete e della comunicazione telematica;
- è necessario che l’autore italiano richieda la costante e pronta applicazione delle direttive europee ai fini della migliore salvaguardia del lavoro autorale ed artistico, in quanto egli stesso si ritiene autore/artista europeo;
A tal fine si propone la costituzione del Comitato Permanente dell’Autore - gruppo di lavoro costituito da Autori, Docenti e Rappresentanti delle associazioni di categoria - che persegua orientamenti quali:
- la salvaguardia del lavoro degli Autori e degli Artisti italiani secondo le armonizzazioni proposte dalle Direttive della Commissione Europea;
- l’elaborazione di studi e ricerche volte a definire il ruolo dell’autore italiano/europeo in previsione della costruzione politica dell’Europa;
- la promozione della costituzione all’interno della SIAE di un gruppo di lavoro che studi la più ampia salvaguardia della personalità dell’Autore:
* in fatto di solidarietà, di promozione e di comunicazione, non esclusa la ripartizione dei proventi (di esclusivo interesse degli Autori) che sono attivi o che si configurino come proventi non ripartiti, non ripartibili;
* che studi forme di distribuzione collettiva dei proventi (dei soli Autori) classificati, o risultati, “non ripartibili” per quei proventi che sono riconoscibili come patrimonio esclusivo degli Autori e dei loro Aventi diritto, quali (solo a titolo d’esempio) la copia privata, il contrassegno, la reprografia (fotocopie), il prestito;
- la promozione delle dovute azioni, anche politiche e legislative, per la tutela dell’Autore e dei suoi diritti nelle reti telematiche;
- la promozione delle dovute azioni, anche politiche e legislative, per l’introduzione dei proventi sui diritti delle opere in pubblico dominio;
- la promozione di un’azione sociale, giuridica e politica, non escluso il ricorso a forme di class action, per l’ottenimento del diritto alla rappresentanza e alla distribuzione di proventi derivanti da diritti sul lavoro dell’Autore;
- l’avvio di una ricognizione-referendum presso gli Autori e le rispettive associazioni di categoria al fine di rendere nota l’opinione degli Autori SIAE sullo Statuto recentemente approvato dal Presidente del Consiglio;
- la redazione di una lettera aperta indirizzata al Presidente della Repubblica, al Presidente del Consiglio, ai Ministri del MiBAC, del Lavoro, dell’Economia, onde richiedere che per l’autore italiano sia attuata l’applicazione delle direttive europee, affinché i proventi della sua attività creativa e del suo lavoro non finiscano per rafforzare la posizione dominante delle multinazionali extraeuropee.

La FUIS e il Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale - Università “La Sapienza” di Roma indicono la “GIORNATA ITALIANA DELL’AUTORE EUROPEO” in occasione della 2a edizione degli Stati generali dell’Autore che avverrà il 27 novembre 2013."