UNIONE NAZIONALE SCRITTORI E ARTISTI
Via Lucullo, 6 - 00187 Roma - uns@uil.it; uilcultura@uil.it

 

UIL HOME

CERCA NEL SITO

CHISIAMO

CONTATTACI

ISCRIVITI

LINK

 

TORNA
 ALLA HOME

 

La UIL UNSA rivolge formale domanda per ricevere il patrimonio
del disciolto Sindacato Nazionale Scrittori

 

Al Liquidatore del SNS Segretario Generale Massimo Giannotta

e p.c. agli ex iscritti SNS

Al SLC-CGIL

Alla Uil Confederale

Al Sindacato Libero Scrittori Italiani

 

A seguito delle comunicazioni pervenuteci, direttamente o per tramite FUIS,  provenienti dagli organi provvisori del SNS si evince che:

- Nel  XXI Congresso, tenutosi nella sede di via Buonarroti 12 a Roma, il giorno 3 dicembre 2013, l’assemblea degli iscritti appositamente convocata ha deliberato all’unanimità lo scioglimento del Sindacato Nazionale Scrittori.

- Con la stessa delibera si è anche provveduto a nominare “un liquidatore nella persona del Segretario Generale pro tempore con l’obbligo di devolvere il patrimonio ad altra associazione con finalità analoghe o a fini di pubblica utilità”.

Dopo approfondita analisi della situazione che si è  venuta a creare, la UIL Unione Nazionale Scrittori e Artisti, ritenendo di essere per storia, ispirazione e vicinanza, l’associazione idonea in possesso delle finalità analoghe richieste, rivolge opportuna domanda perché le sia devoluto il patrimonio del SNS. Si ricorda peraltro che la UIL UNSA è la struttura che in continuità con il SNS ne ha ampliato gli orizzonti e che essa fu fondata a seguito della scissione dal SNS operata da Aldo De Jaco, Francesco Jovine, Antonio Piromalli, Maria Racioppi e Ettore Violani ed altri.
La Direzione della UIL UNSA che, se fosse stata interpellata, avrebbe  proposto l’unificazione in alternativa allo scioglimento, è certa che tale trasferimento di beni, sicuramente di grande valore storico e morale, potrà rafforzare la categoria degli scrittori e assicura che nulla andrà perduto della storia e del retaggio del travagliato Sindacato Nazionale Scrittori.

La UIL UNSA, insieme al Sindacato Libero Scrittori Italiani, perseguirà l’obiettivo unitario più ampio possibile poiché esso è improcrastinabile, visto che a suo avviso non ci sono più ragioni di divisione politica e tantomeno organizzativa. Nel restare in attesa di un rapido riscontro per esaminare di termini del passaggio,

Il Presidente

Il Segretario Generale

Il Segretario Nazionale

Il Consiglio Direttivo